A Sansiro Roma 3 Inter 5……come i punti dal Milan

A Sansiro va di scena la classica delle ultime stagioni, Inter Roma,  partita che promette spettacolo come appunto negli anni passati.

LA partita inizia  forte  dopo un tentativo di Vucinic, è l’Inter a sbloccare il risultato; al 3’ Sneijder riceva palla al limite dell’area da Maicon, e insacca con un potente sinistro di mezzo controbalzo all’incrocio dei pali.

I giallorossi sembrano accusare il colpo, e invece al 13’ minuto trovano il pareggio: incursione di Cassetti sulla destra che serve Simplicio che può agevolmente spizzare in porta. La partita si fa sempre più intensa e ricca di emozioni, con le squadra che vivono di folate e contropiedi: i giallorossi potrebbero passare addirittura in vantaggio subito dopo il pareggio, ma uno straordinario Julio Cesar nega il gol prima a Menez, trovatosi a tu per tu con l’estremo difensore brasiliano, e poi a Borriello che prova a segnare sulla seguente respinta. Al 22’ è il turno dell’Inter: potente calcio di punizione di Sneijder, Julio Sergio non trattiene ma Ranocchia non è abbastanza lesto da deviare in porta. Al 27’, dopo un buon tentativo dal limite di Eto’o, Maicon serve di esterno destro un assist, che scopre la difesa della Roma, a Cambiasso che appoggia per l’accorrente Pazzini che manca però il controllo; tre minuti dopo è ancora Sneijder a provare dal limite, ma Julio Sergio è attento e non si lascia sorprendere. La Roma non demorde e prova di nuovo a passare: al 32’ Vucinic serve un pallone per Simplicio, che taglia alle spalle la difesa interista sorprendendola, trovandosi da solo davanti a Julio Cesar, bravo a far defilare il centrocampista ex Palermo; due minuti dopo è Vucinic a trovarsi solo contro il portiere brasiliano, abile ancora a far defilare sulla destra l’attaccante montenegrino. Sul contropiede seguente, Eto’o si incunea in area dalla destra, rientra sul mancino e batte con un tiro a giro sul secondo palo Julio Sergio, non esente da colpe: 2-1 Inter. L’Inter prova l’affondo immediato ma lo scambio ripetuto fra Maicon e Sneijder, termina con il tiro dell’olandese deviato in angolo. Finale di primo tempo nervoso, con ammonizioni per Kharja, ex della partita, e Borriello. Riparte a ritmi leggermente più basso il secondo tempo, con l’Inter che cerca di controllare la gara senza scoprirsi. Al 17’ la svolta della partita: Pazzini lanciato da Sneijder in area di rigore viene steso da Burdisso; espulsione e rigore. Sul dischetto si presenta Eto’o: Julio Sergio intuisce ma non riesce a fermare il tiro, 3-1 Inter. Ranieri è costretto a cambiare: esce Menez per Loria, e di lì a poco Perrotta per Taddei e Simplicio per Greco. Al 23’ contropiede perfetto dell’Inter: Sneijder allarga sulla sinistra per Eto’o che serve in mezzo per Pazzini, che in scivolata anticipa Riise ma il suo tiro è respinto in angolo da Julio Sergio.

Sugli sviluppi del susseguente calcio d’angolo segna ancora l’Inter: cross di Sneijder sul secondo palo, Eto’o di testa appoggia per Thiago Motta che appoggia agilmente in porta da due passi. Cambia anche Leonardo: dentro l’esordiente Nagotomo e Milito, fuori Sneijder, fra i migliori in , e Pazzini. La Roma però, pur concedendo ampi spazi in contropiede, non molla : al 30’ Vucinic devia in gol una punizione di De ; sei minuti dopo è Loria, abile a sfruttare la respinta del palo su colpo di testa di Juan, ad accorciare ulteriormente le distanze: è 4-3. La  Roma però non ne ha più, e la difesa è visibilmente scoperta: nel finale Milito sbaglia una facile respinta, ma l’Inter comunque trova il gol che chiude definitivamente la partita poco dopo con Cambiasso. Finisce con un roboante 5-3, l’Inter di Leonardo ora è a -5 dal , con una partita ancora da recuperare.

Inter-Roma 5-3
(3′ Sneijder, 13′ F.Simplicio, 35′ e 63’rig. Eto’o, 71′ T.Motta,  75′ Vucinic, 81′ Loria, 90′ Cambiasso)

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*