Brazil la la la…la la Costa d’avorio scoglio superato.

Il Brasile di Dunga duramente sbeffeggiato in patria, reo di aver lasciato a casa gente come Dhino Adriano e altri, si ripresenta con un’altra vittoria questa volta piu che convincente, batte la Costa D’avorio, sarà anche “il peggior c.t. degli ultimi 50 anni”, come ha detto O Globo, ma Dunga si qualifica per gli ottavi, vede confermate le sue scelte, vede crescere le sue star e nascere anche un abbozzo di gioco, del genere che può piacere anche a Rio e e ritrova Luis Fabiano e Kakà, che però nel finale si fa espellere.

Comunque ogni aspirante ad alzare la coppa, dovrà fare i conti con la squadra di Dunga.

Il c.t. ha scelto chiaramente la formazione titolare (i giocatori in ieri avevano la numerazione dall’uno all’undici, tanto per evidenziare che non c’è troppo spazio per i cambi di programma), ha un assetto difensivo solido, e giocatori in grado di fare la differenza davanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*