Calcio e Parole: Fuga per la vittoria. Ma… di chi?

Con questo articolo inizia la collaborazione di Quicalcio.com con Calcio e Parole di Monica Morandi alias Ladycalcio, la collaborazione  consisterà nel rilancio parziale dei sui articoli da parte nostra con l’invito hai ns. lettori di andare a leggere l’articolo completo sul sito dell’autrice


Fuga per la vittoria. Ma… di chi? di Monica Morandi

Avete presente un maratoneta o un ciclista in fuga sin dal primo minuto di gara? Il suo allungo sfolgorante cattura gli sguardi, accende i sogni e fa pregustare un traguardo a braccia alzate ancora lontano. Le telecamere sono tutte per lui e per il gesto atletico facile e leggero con cui sembra farsi beffe della fatica e degli avversari.

Il gap aumenta. Cuore, polmoni e muscoli di quella macchina da corsa si fondono nel perfetto sincronismo di un motore ad alte prestazioni. Ma d’improvviso, nella fase cruciale della gara, ecco rifarsi sotto  il gruppo degli inseguitori. Il distacco dapprima si assottiglia, poi diminuisce a vista d’occhio e infine, si scioglie come neve al sole. Sornione, dal gruppo sbuca un concorrente rimasto fino a quel momento nell’ombra, assai meno appariscente ma più efficace nell’azione.

Il peso dei chilometri comincia a farsi sentire, così come il fiato degli avversari sul collo. Il leader della corsa è in affanno: ha perso la freschezza e rallentato l’andatura. Forse, ha acquisito la consapevolezza di essersi gestito male.  L’avversario “bruttino” rileva la testa della corsa e si invola verso il traguardo, mentre la splendida meteora scala di posizione in posizione. Quante volte abbiamo assistito a questa scena?……..

Continua la lettura sul sito dell’autrice

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*