CHAMPIONS PRELIMINARE – MILAN PAREGGIA CON Psv Eindhoven

È finita sul risultato di 1-1 l’andata del playoff di Champions League tra Psv Eindhoven e Milan.

preliminare-di-champions-PSV-milan-1-1-20082013

Il Faraone segna e illude i rossoneri, poi nella ripresa arriva il gol olandese che rimanda ogni discorso al match di ritorno previsto per la prossima settimana esattamente mercoledi 28 Agosto a Sansiro.

Alla rete iniziale dei rossoneri con El Shaarawy ha risposto nella ripresa Matavz.

Una sfida nella quale il Milan non ha potuto contare su De Sciglio, Robinho e Pazzini, tutti infortunati, mentre i padroni di casa hanno dovuto rinunciare per lo stesso problema all’interessante Bakkali, autentica rivelazione dell’inizio di stagione della squadra di Eindhoven che ha vinto le prime tre gare di campionato.

Sospinta dal tutto esaurito della Philips Arena, la squadra di casa ha innestato immediatamente l’acceleratore e nei primi minuti ha subito messo sotto pressione la retroguardia rossonera. Dopo pochi secondi su un tiro di Matavz c’è stata la deviazione di Maher con la palla che è finita fuori davvero di nulla, mentre all’8’ una conclusione di Wijnaldum e al 12’ una botta di Willems hanno trovato rispettivamente la respinta di Abbiati e la deviazione in corner di un difensore.

A gelare gli olandesi ci ha però pensato El Shaarawy che al 15’ ha portato in vantaggio il Milan: grande accelerazione di Abate che ha superato Depay e ha messo al centro un cross perfetto. Il Faraone è arrivato puntuale all’appuntamento col pallone e di testa ha superato Zoet.

Pochi secondi e il Milan ha sfiorato il raddoppio con Balotelli: Supermario è stato bravo a prendere le misure e a calciare dal limite dell’area, ma Zoet è riuscito a salvarsi con l’aiuto della traversa. Al 24’ è stato Abbiati a dire no in tuffo con una deviazione in corner, mentre al 37’ è stata la traversa a dire no al centrocampista olandese.

Alla ripresa delle ostilità do, il Psv è tornato a imporre il proprio gioco ma è stato il Milan a procurarsi la prima occasione con uno scambio Balotelli-El Shaarawy finalizzato dal secondo che con un pallonetto ha superato il portiere ma non ha centrato lo specchio della porta.

L’ardore con cui gli olandesi hanno affrontato l’intera sfida è stato però premiato al quarto d’ora quando una conclusione dalla distanza di Bruma ha trovato la brutta respinta di Abbiati, un errore sul quale si è avventato di testa Matavz bravo a bruciare in velocità Zapata e a depositare in rete.

Finale di marca rossonera: a tre minuti dalla conclusione dell’uno due Poli-Niang con tiro potente da ottima posizione dell’ex sampdoriano, alzato sopra la traversa da Zoet…….

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*