Contratto firmato, venerdì si gioca

Il rinnovo del contratto collettivo dei calciatori è stato appena firmato dal presidente della Lega di serie A, Maurizio Beretta, e da quello dell’Aic, Damiano Tommasi. Il campionato di serie A, la cui prima giornata è stata rinviata per lo sciopero dei calciatori, comincerà dunque con l’anticipo del secondo turno tra e Lazio in programma venerdì sera.

La soddisfazione di Beretta. “Valeva la pena fare una vertenza così dura, le società hanno ottenuto molto di quello che volevano”. Subito dopo avere firmato il rinnovo del contratto dei calciatori, il presidente della Lega di serie A, Maurizio Beretta, esterna all’ANSA la sua soddisfazione. “E’ – aggiunge – un accordo profondamente innovativo”.

Tommasi: “ha vinto il buon senso”. “Si gioca, e credo vada dato atto ai calciatori italiani del loro buon senso in questa trattativa”. E’ il primo commento del presidente dell’Aic Damiano Tommasi sulla firma del contratto collettivo. “Se come dice Beretta i club hanno ottenuto molto – ha aggiunto – vuol dire che non ci sarà bisogno di discutere più di tanto per il nuovo contratto che dovrà andare oltre questo accordo ponte”. In mattinata, intervenendo ai microfoni di Radio anch’io Sport, Tommasi aveva anticipato la fumata bianca, sottolineato come il “lavoro fatto dal Coni e dalla Federcalcio sta contribuendo a portare al termine una vicenda che si è dilungata troppo”. “L’importante – ha aggiunto – è che si riesca a raggiungere un accordo e a tornare in ”. Il presidente dell’Aic ha spiegato che “l’elemento più importante è stata la volontà della Lega di valutare la nostra proposta della settimana scorsa. Il fatto che si sono riuniti porterà a questo. Sono intercorsi due eventi: lo stralcio del contributo di solidarietà e il tavolo istituzionale con il governo che rivedrà e valuterà alcune norme importanti per il calcio, e questo ha dato altre prospettive ai presidenti”.

Alessandro Lugli

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*