Coppa Italia …passa l’Inter ai rigori

NAPOLI – In un infuocato come sempre, termina 4-5 dopo i calci di rigore il confronto tra e Inter, quarti di finale di Cup 2010-2011. Reti inviolate nei 120′ tra tempi regolamentari e supplementari, per una sfida lunga e affascinante. Perfetti i nerazzurri ai rigori, decisivo l’errore di Lavezzi.

Match intenso, sin dai primi minuti, con la squadra di Mazzarri che punta a colpire in contropiede, come al 13′, quando Cavani – servito da Dossena – manda in rete il pallone ma il gol viene giustamente annullato per fuorigioco. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, dopo che al 37′ viene sciupata una grande chance da Chivu su corner di Eto’o e al 40′, soprattutto, arriva l’occasione più pericolosa della prima frazione di gioco con Cambiasso, vicinissimo al gol con un sinistro al volo: strepitosa, però, la parata di De Sanctis che manda sulla traversa. Ripresa ancor più da partita a scacchi, meno nitide anche le occasioni, fino a quando il Napoli non si fa pericolosissimo al 39′, con una ripartenza di Lavezzi sulla sinistra, in mezzo per , con Castellazzi che respinge di piede; sul pallone interviene ancora di testa ma c’è Ranocchia a ribattere sulla linea. Splendido salvataggio per il difensore dell’Inter. Anche il secondo tempo si chiude sullo 0-0, si passa ai tempi supplementari.

Strepitoso nel primo tempo supplementare Castellazzi, che riesce a sventare due occasioni clamorose da gol del Napoli, di cui la prima con la collaborazione fondamentale di Ranocchia, che salva sulla linea. Attacca prepotentemente la squadra di Mazzarri, con Lavezzi e Cavani, ma l’Inter resiste e si va ai rigori.

L’Inter conquista la semifinale 4-5 dopo i calci di rigore. Perfetti i nerazzurri ai calci di rigore, decisivo l’errore di Lavezzi. L’Inter sfiderà in aprile la vincente tra e Roma in domani sera.

PRIMO TEMPO – Contro il Napoli Leonardo schiera come coppia di centrali difensivi Cordoba-Ranocchia davanti a Castellazzi, con Maicon e Chivu laterali; a centrocampo Zanetti, Cambiasso e Thiago Motta, con Stankovic a ridosso delle punte Eto’o e Pandev. È solo una, quindi, la novità rispetto all’undici di Udine, Ranocchia al posto di Lucio, mentre Mazzarri manda in campo la stessa formazione uscita sconfitta dal Meazza il 6 gennaio scorso.

Dopo una fase di studio nei primi minuti, è il Napoli ad avere la prima vera occasione, con un ripartenza fulminea al 13′: la formazione di Mazzarri non può però esultare per la segnalazione corretta di fuorigioco sull’azione innescata da Lavezzi e proseguita con Dossena sulla sinistra, a crossare per Cavani, che manda la palla in rete. Tre minuti e l’Inter risponde con un esterno destro di Stankovic che di poco non trova la rete. Sono il serbo e Cambiasso a cercare costantemente l’inserimento, con Pandev che cerca di dare profondità. Bravo il Napoli a chiudersi. Alla mezzora rapida ripartenza dell’Inter, con De Sanctis costretto a uscire dall’area di rigore e spazzare di testa per fermare Pandev. Due minuti dopo Dossena dalla sinistra crossa per Cavani, che tenta la giocata ma si allunga troppo il pallone e Castellazzi intercetta senza problemi. Al 36′ Stankovic cerca lo spazio per il tiro di destro di potenza, che viene deviato e il portiere del Napoli fa suo il pallone. Su corner battuto da Eto’o, purtroppo spreca una grande occasione Chivu al 37′, non arrivandoci di un soffio. Subito dopo è contropiede Napoli, con Lavezzi alla fine a provare il tiro ma Castellazzi c’è. Al 40′ grande occasione per l’Inter, ma De Sanctis con un riflesso prodigioso manda sulla traversa il tiro di sinistro al volo di Cambiasso, servito alla perfezione da Maicon dalla destra, che era stato lanciato da Thiago Motta. Senza recupero, si conclude 0-0 la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre senza cambi e con un tentativo da fuori area di Gargano che termina sopra la traversa. Al 3′ Eto’o supera Pazienza con una bella veronica, poi prova il destro da oltre trenta metri ma la palla sfila a lato. Bravo Cordoba a chiudere su Lavezzi al quarto d’ora, mentre dopo tre minuti Leonardo è costretto a cambiare Stankovic con Mariga per un problema muscolare. Al 27′ è scontro tra Cordoba e al limite dell’area, con il Napoli che si lamenta per l’intervento del difensore colombiano. Al 31′ viene battuto un corner dai nerazzurri, sullo sviluppo dell’azione Ranocchia viene fermato per un fuorigioco che non c’è. Un minuto dopo e Castellazzi fa suo un pallone su colpo di petto di Cannavaro da due metri. Attenzione ancora al Napoli, con Cavani di testa, ma il portiere dell’Inter non si fa sorprendere. Davvero pericolosa l’azione della squadra di Mazzarri al 39′: ripartenza di Lavezzi sulla sinistra, in mezzo per Hamsik, con Castellazzi che respinge di piede; sul pallone interviene ancora Hamsik di testa ma c’è Ranocchia a ribattere sulla linea. Altro rischio per l’Inter, al 44′, con Pazienza di testa su corner di Lavezzi. Dopo tre minuti di recupero termina 0-0 anche la seconda frazione di gioco, si va ai supplementari.

TEMPI SUPPLEMENTARI – Il primo tempo supplemetare inizia con il Napoli che spinge moltissimo e mette in difficoltà l’Inter, con Castellazzi e Ranocchia che al 2′ intervengono in maniera provvidenziale sventando dal gol su Cavani-Lavezzi. Due minuti dopo Lucio si oppone con una spalla al tiro di Campagnaro e il Napoli reclama ingiustamente un calcio di rigore. Strepitoso ancora Castellazzi su Lavezzi, servito all’11’ da Maggio. Reti inviolate anche nel primo tempo supplementare, si passa quindi al secondo. Al 17′ Cavani cade in area dopo il contatto con Thiago Motta, ma non c’è nessun fallo da parte del centrocampista nerazzurro. Conclusione di Pandev, servito da Eto’o, di poco fuori al 23′. Dopo tre minuti un tiro improvviso di Lavezzi in controbalzo impensierisce, ma la palla alta termina alta. Poi è ancora Castellazzi a essere protagonista, su Cavani. Ancora 0-0, si va ai rigori.

SEQUENZA RIGORI – Cavani (gol 1-0), Eto’o (gol 1-1), Hamsik (gol 2-1), Cambiasso (gol 2-2), Lavezzi (parato 2-2), Pandev (gol 2-3), Zuniga (gol 3-3), Motta (gol 3-4), Yebda (gol 4-4), Chivu (gol 4-5)

NAPOLI-INTER: 4-5 dcr

0-0 dopo 120′

Napoli: 26 De Sanctis; 14 Campagnaro, 28 P. Cannavaro, 6 Aronica; 11 Maggio, 5 Pazienza (8′ pts Yebda), 23 Gargano, 8 Dossena (25′ st Zuniga); 17 Hamsik, 22 Lavezzi; 7 Cavani
A disposizione: 33 Gianello, 13 Santacroce, 25 Cribari, 77 Sosa, 99 Lucarelli
Allenatore: Walter Mazzarri

Inter: 12 Castellazzi; 13 Maicon, 2 Cordoba (38′ st Lucio), 15 Ranocchia, 26 Chivu; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 5 Stankovic (18′ st Mariga); 9 Eto’o, 27 Pandev
A disposizione: 21 Orlandoni, 20 Obi, 23 Materazzi, 29 Coutinho, 39 Santon
Allenatore: Leonardo

Fonte: www..it

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*