Io resto qua – De Rossi

Io resto qua e questa è casa mia

 

“Non ho parlato quando ero con la Nazionale per rispetto. È una conferenza normale, non devo annunciare la terza guerra mondiale. Ne ho lette di tutti i colori, è stata una tarantella. Io resto qui, sto bene qui e mai ho chiesto di andare via. Mai. Messaggi di , telefonate: è stato scritto di tutto, non è la prima volta. Certi articoli mi fanno sorridere.

Posso promettere che il giorno che deciderò di andar via dalla Roma verrò qui e ve lo dirò. Mi prenderò la responsabilità com’è giusto che una persona di trent’anni faccia. Questa è la mia verità. Spero che ci crediate. La mia onestà spero sia una garanzia. Quando si doveva parlare di soldi l’ho detto senza ipocrisie. Ripeto, non ho mai chiesto di andare via dalla Roma. Problemi con Zeman? Bugia clamorosa. Mi è dispiaciuto per Luis Enrique, ero convinto che si sarebbe preso una rivincita.

Quando Montella era in ballo con Zeman, dentro di me ho sperato nel suo arrivo. Pensavo di avere problemi con Zeman, invece ho trovato una persona diversa, anche dal punto di vista umano. È una persona piacevole, mi trovo benissimo. Certo, si fatica come mai ho faticato in vita mia. Si corre tanto, ma è molto stimolante. Chi mi ha cercato? Un club, quello che conoscete tutti (il Manchester City, ndr). Se resterò sicuramente da qui al 31 agosto? È giusto che sia la società a rispondere. Mi hanno fatto un contratto importantissimo cinque-sei mesi fa. La mia scelta non cambia, per il resto bisogna chiedere a loro”.

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*