Italia, il gioco latita

Credo che non dobbiamo esaltarci troppo per la qualificazione ottenuta dalla nostra Nazionale agli Europei Polacchi del 2012. Infatti il gioco ancora latita e le ultime prestazioni non lasciano adito a speranze beneaguranti.Vorrei ricordare che affrontavamo la Slovenia e non la Germania, eppure abbiamo sofferto molto per realizzare quella rete che ci ha aperto le porte alla fase finale degli Europei. Il gioco espresso dagli azzurri è ancora lacunoso e frammentario, con un Cassano che deve necessariamente perdere quei chili in più, che a volte sembrano estraniarlo dalla manovra d’attacco. Lo stesso Giuseppe è apparso ancora un giocatore che tolto dagli schemi rivoluzionari del Villareal, non sembra ripetere in Nazionale le prestazioni spagnole.
Su Balotelli devo affermare, che entrato lui in , si è notato un netto miglioramento nel possesso palla e nelle conclusioni, ma fino a che punto possiamo contare sull’estro di un giocatore che a volte sembra lunatico, e poco preciso?

Siamo tutti contenti perchè abbiamo passato il turno. Da qui a giugno, eccetto casi clamorosi, i giocatori che parteciperanno agli Europei saranno gli stessi. Prevedo partite “emozionanti” dei nostri.

Alessandro Lugli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*