La fiera delle occasioni mancate, pareggio a reti bianche tra Inter e Juve

La partita tra Inter e Juve posticipo della 6a giornata del di serie a 2010-2011, finisce a reti inviolate, ma aldilà del risulta la partita è stata piacevolissima, occasioni mancate da ambo le parti.

Il big match di San Siro, il Derby d’Italia fra l’Inter e la . alle prese con un’infermeria affollata dopo la partita di , partita bella ben giocata da entrambe le squadre, con supremazia territoriale dell’Inter ma con le occasioni migliori per la Juve (con Krasic e Quagliarella, piu’ un gol annullato a Iaquinta).

I nerazzurri mancano l’aggancio alla Lazio ma raggiungono e al 2/o posto, a quota 11.

Nerazzurri in con , Sneijder e Coutinho dietro ad Eto’o. Fuori Milito. In difesa recupera Lucio. Del Neri sceglie Iaquinta e Quagliarella, con Del Piero in panchina. Melo e Aquilani centrocampisti centrali. La Juve parte bene, è corta e aggressiva. Ma Eto’o è uno spauracchio: il bomber punge spesso la difesa bianconera con i suoi guizzi. Chiellini e Bonucci riescono a tenerlo a stento. La prima grande occasione, però, è della squadra di Del Neri. Al 23′ Krasic sfonda a destra e lascia partire un bel diagonale, su cui per  una questione di centimetri non riesce ad intervenire Iaquinta a due passi dalla porta. Un minuto dopo ancora un pericolo per i nerazzurri per un traversone pericoloso dalla sinistra: Cordoba anticipa di un niente Chiellini. Al 30′ primo cambio Inter obbligato: esce dolorante, entra Milito. Dopo un minuto segna la Juve, ma l’arbitro fischia un giusto fuorigioco a Iaquinta, che aveva sfruttato un ottimo assist del solito Krasic. Prima della fine del tempo si rivede l’Inter con un bel tiro di Cambiasso dal limite e soprattutto con le accelerazioni di Eto’o. In extremis c’è anche tempo per un tocco di Milito che per poco non beffa Storari.

NIENTE GOL
– L’Inter si ripresenta in campo con Santon al posto di Cordoba. Dall’altra parte De rimane negli spogliatoi, entra Motta. Eto’o è una furia e semina avversari con facilità, ma non riesce a mettere la firma sulla partita. Per i bianconeri si accende la luce quando parte Krasic: Julio Cesar para un gran tiro del serbo. Al 20′ è il momento di Del Piero che rileva Iaquinta. Occasione gigantesca per l’Inter al 21′ con Maicon. Punizione pennellata di Sneijder, il terzino salta tutto solo di testa all’interno dell’area piccola: Storari si ritrova la palla tra le mani. Risponde Quagliarella che riesce a sbagliare a tu per tu con il portiere nerazzurro. Milito si divora il vantaggio al 32′: Cambiasso lo pesca solo in area, il suo piatto destro in diagonale finisce incredibilmente a lato. La Juve soffre e Del Neri ordina il cambio: Sissoko entra al posto di un affaticato Aquilani. Le squadre sono stanche e non riescono più a pungere. La partita termina 0-0.

Segnalibro e Share

One Response to "La fiera delle occasioni mancate, pareggio a reti bianche tra Inter e Juve"

  1. Pingback: Gragnuola di occsioni sprecate tra Inter e Juve….0-0 | Guazzabuglio

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*