Milan apre il campionato con una sconfitta

Peggio di così non poteva iniziate il campionato per il Milan sconfitto dalla Sampdoria a San Siro con il punteggio di 1-0

Fischi per i rossoneri, Adriano Galliani lascia la tribuna con largo anticipo, subito alta tensione. Indispensabile muoversi sul mercato, quasi agli sgoccioli, e cercare di accelerare l’operazione Kakà per rimettere in corsa un Milan fiacco, svuotato, senza stelle che ha tirato fuori un briciolo di orgoglio solo sul finire della partita. Un pizzico di sfortuna con due pali a negare il gol, ma la Sampdoria ha meritato la vittoria.

Partita brutta, con la Samp che difende con 10 uomini lasciando davanti il solo Eder (buona occasione per lui in contropiede) e chiude bene tutti gli spazi. Milan da rivedere. Sampdoria in vantaggio al 58′: calcio d’angolo da destra di Tissone, Costa stacca più alto di tutti e di testa batte Abbiati per l’1-0. Due minuti prima Pazzini aveva fatto il suo esordi con la maglia rossonera, entrando al posto di El Shaarawy. Il Milan reagisce con Yepes al 64′: incornata imperiosa che Romero riesce a deviare sul palo, poi la palla gli torna docile tra le mani. Un delusissimo Galliani lascia la tribuna al 78′. Boateng coglie il palo nell’ultimo assalto al 91′ e poi è “game over” a San Siro: Milan-Samp:0-1.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*