Moggi va dimenticato? Diciamo di si

Eccoci dunque. A è ripreso il processo e i nodi iniziano a venire al pettine. Commento tuttavia con molta poca passione questa vicenda perché fin dalle prime battute, comprese quelle che hanno preceduto l’udienza, si è capito che probabilmente niente cambierà. Non mi riferisco tanto a sentenze da pronunciare in base a prove acquisibili, però, quanto alle voci, ai giudizi e alle prese di posizione foriere di un ben noto immobilismo che accompagnano questo ennesimo capitolo di Calciopoli o comunque si voglia dire. Sono anche sempre più convinto che tutto quel che c’era da dire a tale proposito nella sostanza lo si sia già detto, anche se io in particolare non avevo ancora dedicato troppo spazio alle prevedibili reazioni dei più alle scontate scenette cui sapevamo che avremmo assistito e cui da ieri puntualmente assistiamo.

Per quel che mi riguarda i fatti sono chiari. Calciopoli è solo un momento nella storia del italiano cui si è voluto dare la caratteristica della straordinarietà quando invece non ha evidenziato niente di diverso rispetto al sistema- che esiste da decenni……….

Se l’articolo vi sta appassionando continuate a leggerlo nel sito dell’autore

Segnalibro e Share

One Response to "Moggi va dimenticato? Diciamo di si"

  1. Pingback: Moggi va dimenticato? Diciamo di si | Sport Diretta Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*