NAPOLI-MAZZARRI: “TURN-OVER INEVITABILE”

Contro l’Atalanta Walter , opererà un massiccio turn-over. La sqaudra è stanca, i successi in Champion’s League, si fanno sentire sotto forma di scorie e tossine. Uno fra Cavani e Lavezzi, rimarrà fuori, nella gara di domani sera in trasferta contro l’Atalanta. Ci poniamo una domanda? Ma è proprio indispensabile giocare sempre ormai o il sabato o la domenica sera ? Questo calcio, sta veramente distruggendo il buonsenso, e tutto questo grande giro di soldi, non a tutti fa bene. Ecco le dichiarazioni di Walter : “Questo è sicuro, la nostra autostima è cresciuta molto. Ma bisogna verificare se siamo capaci di ripetere a distanza di soli tre giorni una prestazione ad alto livello come in Coppa. Sappiamo benissimo che il nostro campionato ci riserva delle insidie nascoste. Alcuni avversari ci affrontano con il coltello tra i denti, ho già parlato con i ragazzi per spiegargli le difficoltà di questa sfida contro l’Atalanta- non potrò avere il miglior -questa è la variabile, purtroppo. Abbiamo avuto poco tempo per ricaricare le pile e prepararci. Al termine della gara con gli inglesi alcuni dei miei giocatori non hanno neppure fatto la solita corsa defaticante, per la troppa stanchezza. Pure tatticamente non è semplice affrontare tanti impegni ravvicinati: la squadra non riesce sempre a essere recettiva al meglio ai miei dettami, anche se stiamo crescendo sempre di più sotto quest’aspetto.Turn over ? Sono obbligato a fare dei cambi. Ognuno dei titolari almeno una gara la deve saltare, di tanto in tanto, oppure rischiano di farsi male o non rendere al top. Con il Manchester abbiamo dovuto anche superare il nostro massimo rendimento. Ci sarà una novità per reparto, in campionato. Ma non sarà una rivoluzione, come in altre occasioni.Lascerò fuori uno tra Cavani e Lavezzi? Si, ci sto pensando. Uno dei due potrebbe venire in panchina. E’ un rischio? Visto come hanno giocato martedì mi dispiace molto lasciarne fuori uno. Ma confido pure in Pandev: è un giocatore che sta crescendo e sta prendendo fiducia.Le altre tre novità saranno la promozione in difesa dell’argentino (Può essere utilizzato al centro o sulla destra) e di Dzemaili e Zuniga a centrocampo, con le probabili rinunce a Inler e . Chi subentra è meno abituato all’impegno agonistico e qualche incognità c’è sempre, anche se la preparazione è uguale per tutti. Questi non sono alibi, sono valutazioni oggettive. Mi aspetto comunque una prova di carattere.L’Atalanta è un’ottima squadra, che è stata ben costruita e ha la possibilità di giocare in scioltezza, dopo aver recuperato subito i punti di penalità.Denis e Cigarini hanno rappresentato molto per me, nel mio primo anno a Napoli. Sono due ragazzi di alto valore, che però volevano giocare di più e sono andati a Bergamo per avere un posto da titolare. Sono felice per loro, spero magari che contro di noi si addormentino un po’”.

Alessandro Lugli

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*