PALERMO-BOLOGNA 3-1:MICCOLI IMPLACABILE MESSAGGIO CHIARO PER MARCELLO LIPPI

Di Giampaolo Carboni.


Il Palermo cerca,sospinto dal proprio pubblico,di confermare la propria posizione in classifica,contro il Bologna:continuare a coltivare il sogno League quindi questo l’obiettivo numero uno dei rosanero nonostante la partita di Genova contro il grifone rossoblù abbia portato ben tre squalifiche (Balzaretti,Kjaer e Cavani) oltre alle innumerevoli polemiche per un pareggio acciuffato dal Genoa al 97′. Dall’altra parte un Bologna reduce dalla sconfitta interna contro la Roma a cui Colomba ha chiesto alla vigilia una partita senza paure e timori. Nei rosanero fa il proprio esordio in il giovane Calderoni mentre nel Bologna non ce la fa Modesto:al suo posto Casarini.Dirige la sfida il signor Russo di Nola. Il primo lampo dopo cinque minuti è di Miccoli che sfiora subito il palo della porta di Viviano. Passano altri cinque giri di lancette e,su assist di Pastore,il “Maradona di Salento” realizza con un tunnel al malcapitato portiere felsineo.Subito dopo stupenda combinazione Hernandez-Pastore incredibilmente non finalizzata dall’argentino. Il Bologna si scuote,anche a causa dell’immediato svantaggio ed al 15′ l’ex Guana va alla conclusione tiro però rimpallato. Altro pericolo per la inedita difesa rosanero può arrivare su un corner degli ospiti ma Migliaccio si immola e ribatte la conclusione di Adailton. Al 28′ è Di Vaio a cercare la via del gol con un diagonale che si spegne sul fondo della porta difesa dal sardo Sirigu. Il Palermo prova a rialzare il proprio baricentro ma proprio quando sembrava aver superato il naturale arrembaggio bolognese subisce il pareggio,un capolavoro di Adailton su punizione al 38′ a confermare l’ottima annata del trentatreenne brasiliano, autore di un altra delle tante perle stagionali. Al 42′ D.Zenoni ferma,forse involontariamente Hernandez e per l’arbitro Russo ci sono gli estremi per il calcio di rigore che Miccoli trasforma non senza proteste,in particolar modo di Viviano per la frenata nella rincorsa dal dischetto del numero 10 rosanero:il rigore effettivamente sarebbe da ripetere. Finisce così comunque un primo tempo sia vivace che divertente. Inizio del secondo tempo che si apre con un gol letteralmente divorato dall’argentino Bertolo al 51′ su assist del solito Miccoli. A ravvivare un Bologna spento dal gol del 2 a 1 potrebbe pensarci Sirigu al 56′ con una mezza papera che produce solamente un calcio d’angolo (tra l’altro senza esito). Al 66’Adailton ci prova di nuovo su punizione ma nonostante il piede caldo la mira è sbagliata. Colomba prova a ridisegnare il Bologna con i cambi e il passaggio al 4-3-3 ma il problema è fermare l’indemoniato Miccoli che al 70′ inventa Calderoni che stanco perde lucidità.Nel Palermo invece sostituzione fra esordienti al 76′:fuori lo stesso Calderoni dentro Celustka Al 79′ però arriva il tre ad uno dei rosanero su un azione costruita sull’asse dei due migliori in : lancio di Liverani e tripletta personale per Fabrizio Miccoli,un giocatore per cui oramai bisogna fare più che un pensierino in chiave mondiale data la forma strepitosa. L’ultima emozione all’89’ ma Sirigu stoppa Adailton che prova a riaprire la gara. Finisce tre a uno per uno splendido Palermo che merita di regalare a questa splendida cornice di pubblico che da sempre lo segue l’ambito preliminare di Champions League:ora la palla passa alle altre contendenti. Per il Bologna terza sconfitta consecutiva e nella prossima giornata confronto casalingo con la capolista Inter.

Palermo(4-3-1-2):Sirigu,Cassani,Migliaccio,Goian,Calderoni (76’Celustka),Nocerino, Liverani,Bertolo (87’Blasi) ,Pastore,Miccoli,Hernandez (83’Budan). A disposizione:Benussi,Giovio, Gio.Tedesco,Cappelletti. Allenatore: Delio .

Bologna (4-4-2):Viviano,C.Zenoni (62’Gimenez) ,Portanova,Britos, Lanna,Buscè,Guana (70’Mingazzini),Mudingayi,Casarini (77’Zalayeta), Adailton,Di Vaio. A disposizione:Colombo, Santos,Pisanu,Succi. Allenatore: Franco Colomba.

Arbitro: Russo di Nola.

Guardialinee:Romagnoli e Nicoletti.

Quarto uomo:Tozzi.

Reti:10’Miccoli 39’Adailton 43’Miccoli [Rigore].

Ammoniti:D.Zenoni (21′),Calderoni (65′),Mudingayi (67′),Britos (74′).

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*