“PEACE SUMMIT AWARD” assegnato a Roberto Baggio

L’Ansa descrive come un uomo che “si è sempre diviso tra il calcio (ora è presidente del settore tecnico della Figc), la caccia (sua grande passione, con lunghi soggiorni in Argentina dove ha una tenuta) e l’impegno umanitario”. Già nell’ottobre 2002 è stato nominato Ambasciatore di buona volontà della Fao, e proprio per l’impegno profuso in numerose cause umanitarie (tra cui citiamo la campagna di liberazione della leader politica birmana Aung San Suu Kyi, il finanziamento per la costruzione di ospedali in giro per il mondo e l’impegno dopo il terremoto di Haiti), oggi Baggio può godere di questo riconoscimento a livello internazionale.

«Peace Summit Award 2010»  è il riconoscimento che annualmente viene assegnato da tutti i Premi Nobel per la pace alla personalità che più si è impegnata verso i più bisognosi. Baggio, pallone d’oro nel 1993, sarà premiato venerdì ad Hiroshima. L’ex calciatore è stato scelto per i suoi contributi alle organizzazioni di beneficenza in tutto il mondo, oltre ai finanziamenti agli ospedali, per il terremoto di Haiti e per il suo impegno per la libertà di Aung San Suu Kyi.  Il World Peace Award 2010 è stato assegnato a Baggio, 43 anni, «per il suo impegno forte e costante alla pace nel mondo e le relative attività internazionale». Baggio – che è responsabile del settore tecnico della Figc di Coverciano – è stato dunque decretato «Man of peace» dell’anno dalla giuria composta dai premi Nobel per la pace. In passato il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a Annie Lennox, Bono, George Clooney and Don Cheadle, Peter Gabriel, Bob Geldof, Cat Stevens, e a Roberto Benigni. Il premio verrà consegnato nella giornata finale del Summit dei premi Nobel per la pace che si svolgerà dal 12 al 14 novembre ad Hiroshima.

Approfondisci alla Fonte Leggo.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*