Posticipo: Pareggio nel big match tra Milan e Roma

Finisce in parità il big match dell’Olimpico tra Roma e non assegnando di fatto l’ambito titolo di anti-Inter per il campionato. Partita equilibrata con numerose occasioni da rete per i rossoneri con l’inedito tandem d’attacco composto da Borriello e Huntelaar alle qui spalle agisce Ronaldinho e una Roma più pericolosa soprattutto con Vucinic e con l’onnipresente Riise. Nulla di fatto, non ci sono stati ne vincitori e ne vinti nell’arena dell’Olimpico, e probabilmente questo risultato pone la pietra tombale sul campionato. Un’occasione persa per le due squadre che vedrebbero, qualora l’Inter vincesse nel posticipo di domani contro il Genoa, allontanarsi ulteriormente il primo posto in classifica. L’inizio è tutto degli uomini di Ranieri che provano a prendere in mano la partita iniziando con grandissima intensità e pressando molto alto per impedire a Ronaldinho di cercare la profondità. La Roma infatti non rischia nulla dietro ma non riesce a produrre azioni pericolose ad eccezione di un tiro da 30 metri di Batista che Abbiati mette in angolo con qualche difficoltà. Passata indenne la prima fase, i rossoneri, provano ad uscire dal guscio e prendere il sopravvento grazie all’abile regia di Ronaldinho. Ma, come detto, la partita vive su ondate e folate di gioco da una parte all’altra del . Leonardo catechizza i suoi nell’intervallo e nei primi dieci minuti della ripresa il imprime un’accellerata decisa al match cercando il vantaggio ma non trovandolo perché Borriello e Huntelaar hanno solamente sfiorano il colpo del ko tramortendo l’avversario senza però mandarlo al tappeto. La veemente reazione giallorossa arriva puntuale negli ultimi dieci minuti ma Vucinic, Juan e Riise trovano sulla loro strada un’Abbiati autore di ottimi interventi. Ma non è finita qui: negli ultimissimi istanti due grandi occasioni per gli uomini di Leonardo con le conclusioni imprecise di Ronaldinho e Huntelaar da pochi passi. Errori, da una parte e dall’altra dunque in una partita piacevole che poteva essere vinta sia dai giallorossi che dai rossoneri, ma gli unici contenti sono i neroazzurri interisti che in caso di vittoria domani potrebbero porre la parola fine al campionato.

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*