Ranieri vs Mazzarri…..

Due destini, una notte -magica- per unirli. Due allenatori, una per sognare. Da Mosca a , i desideri che diventano realtà, l’Europa finalmente ci sorride. Ranieri e Mazzarri, Mazzarri e Ranieri, così lontani e così vicini: compagni di avventura per dimostrare che l’Italia può essere ancora protagonista fuori dai confini, avversari non solo in campionato (sabato prossimo) ma anche per una panchina, storia di circa 2 anni fa.
Era il 31 agosto 2009, Spalletti si era dimesso dopo la sconfitta con la Juve, la Roma in cerca di una nuova guida. Fu subito ballottaggio, Ranieri o Mazzarri, squillò il cellulare di entrambi. Claudio non aveva bisogno di muoversi, aspettò in casa, gli sarebbero bastati pochi minuti di macchina per raggiungere la villa dei Sensi. Walter era il preferito del ds Pradè, fu invitato a raggiungere Roma, gli prenotarono un albergo, attese in camera una telefonata che non arrivò mai. A notte inoltrata, verso le 4, Ranieri vinse la sfida per la panchina del suo cuore, sfiorando poi lo scudetto, mentre Mazzarri sostituì Donadoni poche giornate dopo, vissero tutti felici e contenti. Incroci, segni del destino: perché Ranieri ha preso il posto di Gasperini, ma non avrebbe potuto se Gasperini avesse davvero preso il posto di Mazzarri, non è solo una filastrocca. Anche De Laurentiis pensò a Ranieri quando il feeling con il suo allenatore sembrava destinato al divorzio.

continua la lettura sul sito www.intercalciomilano.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*