Roma, De Rossi: “Ho trovato la posizione ideale in campo”

”Questa squadra ha sempre imposto il proprio gioco e si è mossa con personalità, anche se poi abbiamo subito contropiedi che ci sono costati i gol contro il e l’eliminazione con lo Slovan Bratislava. Vedo un grande impegno da parte di tutti, che è naturale ma è giusto sottolineare. La strada è quella giusta. Se fossimo anche concreti saremmo già una squadra perfetta e rodata”. Nel dopo-partita di Inter-Roma, Daniele , uno dei migliori in , analizza il momento della squadra giallorossa. “Ci vuole tempo e pazienza, noi siamo soprattutto contenti che i nostri tifosi stiano capendo – dice il centrocampista -. Quello che è successo a fine partita col Cagliari è stato incredibile, siamo rimasti tutti stupiti, soprattutto i compagni che c’erano da qualche anno non erano abituati. Quell’applauso a fine partita mi ha dato molto forza, anche se non voglio fare il ruffiano. Ci prenderemo anche i fischi e sarà giusto così”. In è stato protagonista di una grande prestazione, sembra tornato quello di un tempo: come lo spiega? “Non ho mai detto che non sono un robot – sottolinea – perché il concetto che una stagione la posso sbagliare non è mio. Io non voglio sbagliare neanche una partita, ma ci sono momenti più o meno brillanti e quando le cose non vanno bene mi arrabbio e cerco di migliorare. Quest’anno penso di essere partito col piede giusto, anche a livello di dieta ed alimentazione. Non ho avuto infortuni e mi sto allenando bene, e sinceramente ho trovato in campo quella che ritengo sia la mia posizione ideale. Uno si adegua e si impegna ed è giusto che stia zitto anche quando non gioca dove vuole”. “Ruoli facili non esistono, esistono invece organizzazioni di gioco che ti mettono in mostra e ti fanno fare più bella figura – conclude -. Se la squadra è organizzata ti trovi libero e con più passaggi a disposizione. Io mi sento molto agevolato dal modo di giocare di quest’anno, ma non penso che non sia produttivo all’interno della squadra. Anzi, lo trovo un ruolo piuttosto delicato”.

A.Lugli

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*