Scommesse, Atalanta: “Sanzione grave sulla base di voci”

“L’Atalanta, letto il dispositivo della sentenza della Corte di Giustizia, non può che manifestare nuovamente malessere e profondo disappunto per una decisione che la sanziona gravemente sulla base di voci e di chiacchiere tra soggetti la cui inaffidabilità è chiaramente emersa nel corso del processo”. E’ quanto si legge in una nota diffusa in tarda serata sul sito del club bergamasco, in relazione alla conferma della penalità di sei punti e della squalifica di Cristiano Doni. “L’Atalanta ribadisce con decisione l’estraneità della società e del proprio tesserato Doni rispetto ai fatti contestati e si riserva – prosegue il comunicato – esaminate le motivazioni della decisione, di intraprendere ogni azione opportuna a far valere le proprie ragioni”. “Il proscioglimento del tesserato Manfredini – conclude il club – rappresenta motivo di soddisfazione e ulteriore ragione a sostegno delle proprie tesi difensive”.

Alessandro Lugli

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*