Serie A 2015: Milan Napoli show di insigne

Alla Scala del calcio show di Insigne che firma una doppietta. I partenopei sognano, giorni difficili per .É un stellare, poker al   che esce tra i fischi.

MILAN 0 NAPOLI 4

Tabellino della Partita:
  • MILAN (4-3-1-2): Diego 5; De Sciglio 5, 5.5, Ely 4.5, Antonelli 6; 5 (38’ st Poli sv) sv, 5.5, Bertolacci 5.5 (12’ st Cerci 5.5); Bonaventura 5.5; Luiz Adriano 5, Bacca 5. All. Mihajlovic 4.5.
  • NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6.5, Koulibaly 6, Ghoulam 6.5; Allan 7, Jorginho 6.5, 6.5 (28’ st David Lopez 6); 5.5, Higuain 7.5 (35’ st Gabbiadini sv), Insigne 8 (28’ st 6). All. Sarri 8
  • ARBITRO: Rizzoli di Bologna 6.5 RETI: 13’ pt Allan, 3’ st e 23’ st Insigne, 32’ st Rodrigo Ely (autogol). NOTE: Spettatori 40.000 circa. Espulso il secondo di Mihajlovic, Nenad Sakic. Ammoniti Allan, Bonaventura, Callejon, Antonelli, Rodrigo Ely, Jorginho.

Dopo il 5-0 alla Lazio e il 2-1 alla al , il Napoli si concede un’altra grande serata.

Questa volta in trasferta. Alla Scala del calcio, la squadra di Sarri rifila un pesantissimo 4-0 al Milan di Mihajlovic, una squadra più che allo sbando in totale balia dell’avversario.

Il risultato ci sta tutto, perché gli hanno dominato trascinati da un grande Higuain (all’asciutto ma strepitoso) e da un magnifico , autore di una doppietta e dell’assist per l’1-0 di Allan, altro grande protagonista della serata.

sinisa-mihajlovic-giorni-difficili

sinisa-mihajlovic-giorni-difficili

In arrivo giorni difficili, complicatissimi per Siniša Mihajlovi?, mentre Maurizio Sarri avrà il problema di proteggere i suoi dall’euforia del popolo azzurro che ha tutto il diritto di sognare in grande. Buon avvio dei con Montolivo che prova dalla distanza e Kucka che, di destro, spreca malamente una buona chance sull’assist di Bacca.

Il Napoli non fà attendere troppo i suoi tifosi approfitta di uno svarione avversario e si porta in vantaggio: siamo al 13° e Zapata rinvia sui piedi Hamsik che serve Insigne, maurizio-sarri-napoliassist per Allan che tutto solo batte per lo 0-1 azzurro.

Buon possesso palla per la squadra di Sarri che in attacco ha un Higuain in grandissima condizione. Splendida la giocata al 18’ del Pipita che con un aggancio di gran classe va via a De Sciglio e Zapata e poi impegna di sinistro Diego Lopez. Il Milan non riesce a innescare le sue punte e l’unico abbozzo di reazione arriva al 24’: Bertolacci va via a sinistra e mette in mezzo, Luiz Adriano è tutto solo ma non riesce a trovare la deviazione vincente da pochi metri.

Il Napoli la vuole chiudere, vede il «Diavolo» in confusione e Higuain per due volte va vicino al 2-0 dopo azioni ben costruite. Nella ripresa ci si aspetta un Milan più vivo e, invece, al 3’ la premiata ditta Higuain-Insigne, dopo uno splendido triangolo, confeziona lo 0-2. Perfetto l’interno dello «scugnizzo» azzurro, alle corde i rossoneri. Mihajlovic prova a cambiare la squadra: dentro Cerci per Bertolacci e, al 15’, si vede finalmente anche Reina che blocca in tuffo il colpo di testa di Rodrigo Ely. È solo un tentativo sporadico, ma il Napoli è padrone di e dopo un fallo subito da Higuain al limite, Insigne, al 23’, concede il bis mettendo alle spalle di Diego Lopez la punizione dello 0-3. San Siro fischia i rossoneri, mentre i tanti tifosi azzurri accompagnano con gli le giocate dei propri beniamini, per poi salutare con un’ovazione la sostituzione di uno strepitoso Insigne che sotto gli occhi di Conte si concede una grande serata. Arriva anche lo 0-4, autorete di Ely che, per anticipare Higuain sul cross di Ghoulam, beffa Diego Lopez. Standing ovation anche per Higuain che lascia il posto a Gabbiadini. L’ex Samp va subito vicino allo 0-5, sarebbe stato davvero troppo. Finisce 4-0 per un grande Napoli, per un brutto Milan, invece, seconda sconfitta consecutiva, la quarta in 7 partite. E sono tante.

 

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*