Serie A Tim, di tutto di più

Ritorna lo spettacolo della TIM: 3/a giornata ed è già tempo di sfide Scudetto.

Dal Sant’Elia al , vi portiamo nel cuore del campionato

-Novara (sabato, ore 18.00)

Ritorna l’anticipo delle 18.00. Il Cagliari è chiamato alla conferma dopo il grande exploit con la Roma. I sardi ripropongono quasi per intero l’undici titolare che ha battuto i giallorossi, con un’unica eccezione: El Kabir (in gol all’Olimpico) in dal primo minuto. Il Novara è alla seconda trasferta di fila. Con l’infortunio di Meggiorini, Tesser da fiducia al giapponese Morimoto, che in attacco farà coppia con Granoche.

 

 

 Inter-Roma (sabato, ore 20.45)

Nel big match di “San Siro” si affrontano due squadre ancora alla ricerca dell’assetto giusto. L’Inter e Gasperini non possono più sbagliare. Il crollo di Palermo e la sconfitta in con il Trabzonspor, hanno fatto suonare più di un campanello d’allarme. In attacco solito ballottaggio Milito-Pazzini, mentre rimane il dubbio sulla difesa a 3 o a 4. La Roma proverà a sfruttare il momento negativo dei nerazzurri. Anche per Luis Enrique è una prova del fuoco. Il tecnico spagnolo lancia Borini e Borriello in avanti, insieme a nel 4-3-3. Si rivede Pizarro, ma solo in panchina. Ancora out Juan.

 

Atalanta-Palermo (domenica, ore 12.30)

L’antipasto delle 12.30 è piuttosto succulento. Moralez-Miccoli: sfida nella sfida. Sono loro i giocatori simbolo di Atalanta e Palermo. I bergamaschi all’esordio hanno ben impressionato, in particolare, il “piccolo” Moralez autore di una doppietta. Doppietta d’autore anche per Fabrizio Miccoli, immenso contro l’Inter. La squadra di Mangia ha impressionato per qualità di gioco e compattezza, e andrà a Bergamo decisa a fare risultato.

 

Siena- (domenica, ore 15.00)

Dopo la goleada con il Parma per la Juve c’è l’ostacolo Siena. Antonio Conte (ex di giornata) potrebbe schierare Grosso sulla fascia sinistra in difesa al posto dello squalificato De , oppure spostare Chiellini con l’inserimento al centro di Bonucci. e Marchisio fari del centrocampo, mentre in attacco spazio al talento di Vucinic. Compito arduo per il Siena chiamato ad arginare l’onda bianconera. Sannino si affida al suo 4-4-2, con Calaiò e alla ricerca del primo gol stagionale.

 

Udinese- (domenica, ore 15.00)

I friulani reduci dalla vittoria in Europa League ricevono la Fiorentina. Guidolin ritrova Benatia in difesa e Isla a centrocampo. Il bomber Di Natale sarà innescato dal sorprendente Torje. I viola sembrano rigenerati rispetto alla passata stagione, e la sfida con l’Udinese rappresenta un bel banco di prova. Mihajlovic non cambia rispetto alla gara con il Bologna. Occhio a , con il rientrante Vargas che scalpita in panchina.

 

Parma-Chievo (domenica, ore 15.00)

Voglia di riscatto pe i padroni di casa dopo l’opaca prova di Torino. Colomba vuole un altro Parma e per questo potrebbe cambiare proponendo un assetto più offensivo. Giovinco è la sicurezza, Pellè e Floccari si giocano il posto dal primo minuto. Il Chievo cerca i primi punti in trasferta. Il capitano Sergio Pellissier avrà uno tra Thereau e Paloschi come partner d’attacco.

 

 

 

Lazio-Genoa (domenica, ore 15.00)

Debutto in campionato all’Olimpico per la Lazio di Reja. I , dopo aver fermato il , vogliono i tre punti. Si riparte dal trio Cissè-Klose-Hernanes. In porta esordio per Marchetti. Nel Genoa Caracciolo prende il posto di Pratto, con il funambolico Rodrigo Palacio a supporto.

 

Catania-Cesena (domenica, ore 15.00)

Seconda gara di fila al “Massimino” per gli etnei. Montella prova il “tridente pesante” Gomez-Maxi -Bergessio, per cercare di mettere pressione alla difesa cesenate. I labronici recuperano Ghezzal rispetto al match con il Napoli. L’ex Martinez potrebbe avere una maglia da titolare. Tra i pali fiducia a Ravaglia, con Antonioli ancora ai box.

 

Bologna-Lecce (domenica, ore 15.00)

Operazione riscatto per Bologna e Lecce, tutte e due a secco di punti. Ritorna dopo la squalifica Ramirez, che in coppia con Diamanti, darà supporto a Di Vaio. Il Lecce di Di Francesco deve registrare qualcosa in fase difensiva. Di Michele riferimento offensivo, alle sue spalle agiranno Cuadrado, Grossmuller e il “baby” Pasquato.

 

Napoli-Milan (domenica, ore 20.45)

La partita delle stelle. Il primo scontro diretto in ottica Scudetto. Partenopei col morale a mille dopo l’impresa in Champions League sul campo del Manchester City. Anche il Milan ha brillato in Europa impattando 2-2 sul campo dei campioni in carica del Barcellona. In campionato però i rossoneri sono reduci dal pareggio interno con la Lazio, mentre gli azzurri hanno sbancato con autorità Cesena. Lavezzi tiene in ansia il Napoli. Se il “Pocho” dovesse dare forfait, spazio a Pandev. Inamovibili e Cavani. Gargano in vantaggio su Dzemaili a centrocampo. A sinistra ballottaggio Dossena-Zuniga. E’ un Milan incerottato quello che si presenta al “San Paolo”. Ibrahimovic e Boateng non saranno della partita, così come Ambrosini e Gattuso. ridisegna il centrocampo con Van Bommel, Nocerino, Aquilani e Seedorf. L’olandese sarà il trequartista che dovrà ispirare Pato e Cassano.

 

Pronti a salpare per un altro spettacolare viaggio con Serie A TIM?

Alessandro Lugli

fonte-serie A-TIM

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*