Serie Bwin: Bari-Pescara 0-2

Lezione di Zdenek Zeman al discepolo Vincenzo Torrente. Il confronto al San Nicola tra Bari e è stata nel primo tempo un monologo degli abruzzesi passati in vantaggio con un gol-gioiello di . La supremazia dell’undici allenato dal boemo ha sedotto il pubblico di casa che ha più volte applaudito a scena aperta l’esecuzione degli schemi tipici di zemanlandia. Il colpo esterno del Pescara è stato favorito dalla prestazione sottotono da Rivas e compagni privi delal dovuta personalità per tenere testa all’avversario anche per l’assenza di pedine fondamentali come il capitano Donati, Bogliacino e Garofalo. A pregiudicare la gara per il Bari sono state le falle difensive, in particolare la scarsa tenuta del terzino Crescenzi e del mediano Kopunek in marcatura. Nella ripresa ha segnato la propria doppietta con un’azione iniziata dalla trequarti portando il suo bottino stagionale a ben sei reti, e nel finale ha sfiorato la tripletta con un pallonetto finito di poco a lato.
I tre punti conquistati in Puglia rilanciano il Pescara verso l’alta classifica (a quota 25 e distante solo un punto dal Torino capolista), mentre il rientro negli spogliatoi del Bari é stato accompagnato da fischi rivolte alla proprietà e al tecnico Torrente.

Alessandro Lugli

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*