Super-Napoli a Cesena 3-1 e Lavezzi mattatore

, Stadio Dino Manuzzi ( sintetico) – Cesena- 1-3 Gol: Ezequiel Lavezzi 3° (N) Roberto Guana 30° (C) Hugo 74° (N) Marek 87° (N).

Gol, spettacolo e polemiche nella prima partita di giocata sul campo sintetico. Il Cesena sperava di fare bella figura davanti al pubblico amico ma ha dovuto fare i conti contro lo spietato Napoli di Walter Mazzarri.

I partenopei hanno evidenziato ordine tattico e forza d’urto offensiva. I nuovi acquisti – Santana, Inler e Dzemaili – hanno arricchito ulteriormente una squadra che aveva già un’identità di gioco ben definita.

La partenza del Napoli è dirompente. Pronti e via e gli azzurri si portano in vantaggio già al secondo minuto con un bel gol di Ezequiel Lavezzi. Mazzarri profetico alla vigilia della partita: Lavezzi segnerà dieci gol quest’anno ed inizierà proprio da Cesena.

I padroni di casa non ci stanno e riescono a pareggiare i conti con una rete di Roberto Guana al 30? minuto di gioco. Duplice fischio: siamo sul risultato di 1-1.

La prima parte del secondo tempo è equilibrata. Il Cesena riesce a contenere gli attacchi sulle fasce da parte del Napoli. Tuttavia, con il passare dei minuti, l’espulsione di Benalouane inizia a farsi sentire. Il Cesena crolla dal punto di vista fisico e il Napoli, rimasto in undici uomini, ne approfitta in modo cinico.

Hugo Campagnaro, difensore centrale del Napoli, porta in vantaggio la sua squadra al 74?, Marek Hamsik realizza il punto del 3-1, in contropiede, all’87?. Fischio finale ed esultanza da parte della squadra di Walter Mazzarri. Il Cesena esce sconfitto all’esordio davanti il pubblico amico ma può consolarsi del fatto che quando non era in inferiorità numerica stava giocando un buon calcio.

Le formazioni ufficiali della partita valida per la prima giornata del campionato di calcio di Serie A.

Cesena (4-3-3): 88 Ravaglia, 16 Comotto, 28 Benalouane, 25 Von Bergen, 6 Lauro, 18 Parolo, 5 Guana, 8 , 7 Eder, 10 Mutu, 32 Ghezzal. (27 Calderoni, 13 , 77 Ceccarelli, 14 Colucci, 9 Meza Colli, 55 Martinez , 70 Bogdani). All.: Giampaolo. Squalificati: nessuno. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Antonioli, Rennella, Martinho.

Napoli (3-4-1-2): 1 De Sanctis, 14 Campagnaro, 28 Cannavaro, 6 Aronica, 11 , 88 Inler, 20 Dzemaili, 8 Dossena, 17 Hamsik, 22 Lavezzi, 7 Cavani. (83 Rosati, 21 , 3 Fideleff, 18 Zuniga, 19 Santana, 9 Mascara, 29 Pandev). All.: Mazzarri. Squalificati: Gargano. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Britos, Donadel. Arbitro: Bergonzi di Genova.

Statistiche, curiosità e precedenti di Cesena-Napoli.

A Cesena sono 18 i precedenti ufficiali: in bilancio 1 sola vittoria bianconera (1-0, nella coppa Italia 1982/83), 9 pareggi (ultimo 1-1, nella serie B 2006/07) ed 8 successi partenopei (ultimo 4-1, nella serie A 2010/11). L’unica vittoria bianconera risale esattamente al 31 marzo 1983, con autorete di Krol. Cinque pareggi e 6 sconfitte e’ il bilancio del Cesena negli 11 esordi alla prima giornata di campionato quando ha giocato in serie A.

I romagnoli pertanto non hanno mai iniziato le loro avventure in massima divisione incamerando subito l’intera posta. Negli ultimi 8 campionati di serie A disputati in Napoli non ha mai vinto alla prima giornata: score di 3 pareggi e 5 sconfitte. L’ultima vittoria dei campani ad un debutto in massima serie risale al 4 settembre 1994: 1-0 interno contro la Reggiana.

Alessandro Lugli

fonte: blitzquotidiano.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*