Tunisia, un morto durante scontri tra tifosi

Una persona è morta ed alcune decine sono rimaste ferite, otto in modo grave, domenica scorsa (la notizia, nella sua gravità, è stata resa nota solo oggi), nello stadio di El Menzha, uno dei quartieri di Tunisi, in occasione di due distinte partite di calcio che erano in programma nell’impianto. Nei giorni scorsi si era parlato, genericamente, di contusi nelle scaramucce tra tifosi, cosa abbastanza usuale sugli spalti dei caldissimi (in questo periodo non solo dal punto di vista meteorologico) stadi tunisini. Oggi il ministero dell’Interno ha ufficializzato che uno dei feriti è deceduto per un forte colpo subito alla testa. Allo stadio di El Menzah si sono giocati due incontri, uno con l’Espérance Sportive di Tunisi, l’altro con il Club Africain, la formazione più nota e di maggiore seguito della capitale. Secondo il Ministero dell’Interno, i disordini sono scoppiati quando una parte dei tifosi, disinteressandosi della partita, ha cominciato a urlare slogan politici, tentando di appiccare degli incendi nell’impianto. C’é stato anche il tentativo – bloccato dalle forze dell’ordine – di bruciare gli ingressi, per impedire l’uscita degli spettatori e per creare il panico. La vittima era un supporter del Club Africain. Una settantina di persone sono state fermate e in gran parte poi rilasciate.

Alessandro Lugli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*