Udinese a punteggio pieno

L’Udinese c’è. La un po’ meno. Lo ha dimostrato la netta vittoria dei bianconeri, conquistata questo pomeriggio al Friuli. Netta non tanto per il risultato finale, 2-0 in favore della formazione di Guidolin, quanto per lo strapotere bianconero messo in . Il tecnico di Castelfranco Veneto sembra aver già messo a punto una squadra che si trova alla perfezione. Mentre deve oliare ancora qualche meccanismo. Parte forte l’Udinese che schiaccia subito la nella sua metà campo e trova il vantaggio. Al 6′ Torje scappa via in accelerazione palla al piede, arriva sul fondo e guadagna il corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Benatia colpisce di testa e Gamberini devia con un tocco scorretto di mano. Per l’arbitro non ci sono dubbi. Giallo e rigore a favore dei friulani. Dal dischetto Di Natale non sbaglia, palla a destra, portiere a sinistra. La fatica. I viola riescono ad alzare il baricentro solo intorno al 20′ grazie a un’azione personale di che si libera della difesa friulana e carica il destro, ma para senza troppi problemi. La pressa con più decisione, ma l’Udinese punge in contropiede. Di Natale e Torje fanno ballare la difesa toscana. L’attaccante rumeno, già ribattezzato il ‘Messi’ della Romania, dà del filo da torcere agli avversari. Montolivo va in sofferenza e lo dimostra stendendo Torje, scappato in velocità sulla fascia, con un fallaccio che poteva costargli il rosso. Il predominio bianconero in campo si concretizza, al 29′ con il raddoppio bianconero firmato da Isla. Il cileno viene favorito da un rimpallo, entra in area e scarica il destro sul secondo palo. Il 2-0 bianconero non spegne la gara. Anzi, l’undici di Mihajlovic prova a uscire dal guscio e il gioco si vivacizza, con rapidi capovolgimenti di fronte. Prima l’Udinese sfiora il terzo centro con un tiro a giro di Di Natale, fuori di poco. Poi la si rende pericolosa con un gran tiro di Jovetic che sfiora l’incrocio dei pali. La prima frazione di gara si chiude con i viola in avanti, ma Montolivo non riesce a risolvere una mischia pericolosa in area e Basta anticipa Jovtic nella conclusione. La ripresa ricomincia sulla stessa falsariga del primo tempo. A dettare il gioco sono sempre i friulani, con un bel fraseggio e rapide verticalizzazioni che mettono a ferro e fuoco la difesa toscana. Emblematico il contropiede di Isla al 53′ che dalla destra serve un traversone teso in area per Benatia anticipato da provvidenziale intervento di Natali. La non riesce a spezzare l’incantesimo e Mihajlovic prova a cambiare soluzioni. Fuori Montolivo, che esce tra i fischi; dentro Vargas. Fuori Cerci, non particolarmente brillante, dentro Santiago Silva, subito pericoloso con un pallone in area per che sfiora il gol. L’attaccante viola compie però una torsione innaturale del ginocchio sinistro ed è costretto a lasciare il campo in barella. Nel finale l’Udinese controlla senza problemi e può permettersi anche il lusso di lasciare Di Natale a palleggiare a metà campo, tra le ovazioni dei tifosi.

A.Lugli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*