UDINESE-CHIEVO VERONA 0-0:C’E’ UN VINCITORE,LA NOIA

Di Giampaolo Carboni.

Al “Friuli” va in scena per la trentesima giornata la gara tra i bianconeri di casa ed il Chievo Verona:la squadra ospite occupa sicuramente una posizione di classifica maggiormente tranquilla rispetto all’Udinese di Pasquale Marino che non può fallire l’appuntamento con i tre punti davanti al proprio pubblico dove ha raccolto ben 26 dei 31 punti che fanno la sua classifica fino ad ora. Marino preferisce Simone Pepe nel ballottaggio a due con Sanchez mentre Di Carlo ritrova Mantovani che ha scontato la giornata di squalifica. Davanti affianco all’inamovibile Pellissier c’è De Paula. I tifosi omaggiano il loro bomber Totò Di Natale entrato nella storia dell’Udinese con le sue 76 realizzazioni in bianconero. Ed è proprio Di Natale a cercare subito la giocata ad effetto dopo cinque minuti bevendosi Yepes ma conclude debolmente:nessun problema per Sorrentino. Al 6′ scontro tra Coda e Pellissier ed il difensore di casa ci rimette infortunandosi gravemente:al suo posto in Ferronetti. Al 15′ conclusione velenosa da fuori area di Ariatti, non si fida e devia in angolo. Il pubblico inizia a fischiare copiosamente nei confronti di una gara finora inguardabile dove l’unico evento di cronaca è stato, purtroppo,l’infortunio di Coda. Al 23′ Floro Flores punta Rigoni,lo salta senza particolari problemi,ma poi conclude alto sopra la traversa. Poco più tardi Lukovic dà un saggio del nulla che contraddistingue la partita fino ad ora con un tiro impossibile da 40 metri che Sorrentino fa suo dopo essersi preso un caffè. Al 30′ Asamoah fa una bella discesa ma si dimentica dei compagni e vanifica il buono spunto personale con un tiro fiacco dovuto alla lunga corsa:Sorrentino ringrazia e fa sua la sfera. Al 35′ Pinzi non aggancia un buon invito di Ariatti che era riuscito ad allargare le maglie della difesa bianconera. L’ultimo sussulto,si fa per dire,di un primo tempo da dimenticare è di Di Natale al 45′ con un pallone messo in mezzo nel nulla. Marino nell’intervallo cerca di ridisegnare l’Udinese con Sanchez per Pepe e proprio il cileno costringe Mantovani ad un fallo punito con il giallo da Mazzoleni al 51′. La squadra ospite fa collezione di gialli prendendone altri due (Pinzi e Morero) nei successivi otto minuti di gara. La partita non decolla neanche nella ripresa ed emblematico è l’atteggiamento di Di Natale che cerca un dialogo a distanza con il proprio mister Marino per vedere se si può far qualcosa per migliorare la qualità del gioco offensivo dell’Udinese. Subito dopo grossissima occasione bianconera:prova Sammarco tocca da pochi passi Sanchez ma Sorrentino dice no anche se il tocco del cileno non è stato di certo il massimo. Di Carlo inserisce Bentivoglio per Ariatti,una mossa che appare corrispondente ad un arretramento del baricentro. Al 76′ invece la grande occasione capita sui piedi dell’ex Pinzi che calcia a botta sicura non facendo i conti con i riflessi di che devia magistralmente in corner. Negli ultimi dieci minuti avanza il baricentro la squadra friuliana che però,proprio come nell’occasione di Pinzi,deve star attenta ai contropiedi scaligeri. All’82’ anticipa Granoche mentre un minuto più tardi è bravo Yepes a fermare Sanchez che aveva optato per l’uno contro uno. Marino gioca anche la carta Corradi per Floro Flores. Corradi prova di testa all’87’ su punizione di Sanchez:para Sorrentino. Nonostante i cinque minuti di recupero l’Udinese non sfonda,il fortino clivense resiste e la gara termina zero a zero:zero come le vere emozioni di una gara assolutamente deludente.

Udinese (4-3-3):Handanovic,Isla,Zapata,Coda (7’Ferronetti),Lukovic, Sammarco,Inler,Asamoah,Pepe (46’Sanchez),Di Natale,Floro Flores (86′ Corradi). A disposizione:Belardi,Cuadrado,Badu,Lodi.Allenatore:Pasquale Marino.

Chievo Verona (4-3-1-2):Sorrentino,N.Frey,Morero,Yepes,Mantovani, Luciano,Rigoni,Ariatti (65’Bentivoglio),Pinzi,Pellissier (92’Sardo),De Paula. A disposizione:Squizzi, Mandelli,Iori,Granoche,Bogdani. Allenatore:Domenico Di Carlo.

Arbitro:Mazzoleni di Bergamo.

Guardialinee:Di e Iannello.

Ammoniti:Luciano (18′),Ariatti (37′),Mantovani (51′),Pinzi (54′,diffidato salterà Chievo Verona-Parma),Morero (59′).

© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Segnalibro e Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*