Udinese, Guidolin: “In campo al ritorno senza frenesia”

“Dobbiamo renderci conto che la gara di ritorno con l’Arsenal sarà ancora più difficile”. Così ha esordito questo pomeriggio Francesco poco prima della ripresa degli allenamenti dell’. Le difficoltà dell’incontro di martedì sono state evidenziate puntualmente da : “Innanzitutto perché all’andata abbiamo perso e il risultato è pericoloso per noi; poi perché affronteremo una delle squadre più importanti a livello europeo; infine perché l’undici inglese, quando ha affrontato un’italiana, ha sempre superato il turno”. Il tecnico bianconero non ha dubbi sulle strategie da attuare. “Dovremo cercare di segnare mantenendo gli equilibri tattici – ha detto – guai a dare agli inglesi che in velocità sanno farti male, ce ne siamo resi conto anche noi. Naturalmente servirà anche un pizzico di fortuna e, soprattutto, testa, cuore e gambe”. L’allenatore spera di recuperare almeno uno degli infortunati, Floro Flores, ma non sono previste particolari innovazioni a livello tecnico-tattico. è in ogni caso convinto che la qualificazione è più che mai aperta, si è reso conto che nel match di andata ha ricevuto segnali importanti: però, per sperare nel “gran salto”, dice che “vanno ridotti i margini di errore”. “L’Arsenal è una squadra che non perdona, quindi il match va affrontato con calma, senza frenesia, senza pensare che servono due gol per accedere alla fase a gironi della , altrimenti rischi di cadere nella pozzanghera”. Guidolin si è soffermato su Di Natale, che a Londra “non è stato… Di Natale”, nel senso che ha sbagliato due gol abbastanza facili cosa per lui insolita. “Per me si è reso protagonista di una buona gara – ha affermato l’allenatore – è vero che si è trovato a giocare palloni che in altre circostanze avrebbe tramutato in gol come ci ha abituati da tempo, però ha colpito un palo, poi, su un’altra punizione, ha sfiorato ancora il bersaglio e si è inserito bene tra i due centrali. Dico anche che di Totò ho la massima fiducia e la massima stima”.

Alessandro Lugli

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*